DISCIPLINA ATLETICA: SALTO A CONCLUSIONI AFFRETTATE

CRISTINA RIZZI GUELFI

1Una volta si poteva essere felici dopo una corsa a ostacoli, quando l’ultimo piede trovava  pace e il sudore sveniva sulla fronte. Si poteva essere felici con un pallone conficcato in una rete gonfia, ma si poteva essere realmente felici anche dopo aver trionfato in un campo di golf. Perché la deontologia era una priorità. Ora il mondo è un luogo fluorescente, abitato da branchi dove l’unica etica la si può trovare solo in coloro che ancora acquistano la “Gazzetta dello Sport”.

12

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...