Categoria: Senza categoria

“AGLI ZOPPI, GRUCCIATE”: INCLUSIONE, ESCLUSIONE, REDDITO DI CITTADINANZA

FRANCESCOMARIA TEDESCO Un indistruttibile blocco sociale?  “Il contadino meridionale è legato al grande proprietario terriero per il tramite dell’intellettuale”. Queste scarne parole che Antonio Gramsci scrive nella Questione meridionale sono capaci già da sole di mettere in crisi il dibattito che si è scatenato prima sui giornali e poi sui social network sul rapporto tra…

Continua a leggere “AGLI ZOPPI, GRUCCIATE”: INCLUSIONE, ESCLUSIONE, REDDITO DI CITTADINANZA

IO E L’ALTRO TRA COSTITUZIONE, ISTITUZIONE E DESTITUZIONE OLTRE LE POLITIHE IDENTITARIE

MICHELE ILLICETO “Tutte le società producono stranieri, ma ogni tipo di società produce il suo specifico tipo di straniero, e lo produce in modo inimitabile.” (Zygmunt Bauman) Da una politica “pensata” ad una politica “pensante” Inclusione/esclusione costituisce una delle coppie di parole sulle quali oggi ci giochiamo tutto: lo sviluppo, la politica, l’economia, la civiltà, la religione,…

Continua a leggere IO E L’ALTRO TRA COSTITUZIONE, ISTITUZIONE E DESTITUZIONE OLTRE LE POLITIHE IDENTITARIE

DA GRANDE VOGLIO FARE QUELLA CHE GIOCA A DADI CON L’UNIVERSO

CRISTINA RIZZI GUELFI […] avant de s’arrêter à quelque point dernier qui le sacre Toute Pensée émet un Coup de Dés […] Stéphan Mallarmé, Un coup de dés jamais n’abolira le hazard Tutti riescono a esistere avvicendando le piccole ossessioni senza cercare di avere il controllo, volteggiando in bilico, sbarrando gli occhi su giorni da…

Continua a leggere DA GRANDE VOGLIO FARE QUELLA CHE GIOCA A DADI CON L’UNIVERSO

THE LOSER TAKES IT ALL

FRANCO FERRANT Confesso: mi piacciono gli ABBA. Quando mi capita di fare un’affermazione del genere di solito gli amici mi guardano con divertito compatimento. E degli ABBA la canzone che sopra tutte amo è The Winner Takes It All, un po’ per l’incredibile intensità di Agneta e un po’ perché, come avevano ben capito i…

Continua a leggere THE LOSER TAKES IT ALL

“SOLO IL SANGUE SECCO DELLE SUE VENE”: L’INSENSATEZZA DEL SACRIFICIO

IVAN CORRADO Cosa accomuna un fondamentalista islamico che si fa esplodere nel centro di una piazza, un uomo che uccide sua madre e poi se stesso su ordine della donna amata ed un monaco cristiano del Duecento che si flagella a sangue il dorso? Risposta: una dedizione assoluta verso un concetto distorto di sacrificio. Intendiamoci:…

Continua a leggere “SOLO IL SANGUE SECCO DELLE SUE VENE”: L’INSENSATEZZA DEL SACRIFICIO

ENDOXA/AUTO DA FENDOXA/VISIBILE/INVISIBILE, 3, 15, SETTEMBRE 2018/DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI/UNIVERSITÀ DI TRIESTE, 3, 15, SETTEMBRE 2018/DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI/UNIVERSITÀ DI TRIESTE

SCRITTI E IMMAGINI DI DOROTEA SOTGIU, RICCARDO DAL FERRO, FERDINANDO MENGA, PIER MARRONE, FABIO CIARAMELLI, MASSIMILIANO SPANU, MICHELANGELO DE BONIS, MARCELLO MONALDI, CRISTINA RIZZI GUELFI, EMANUELE AMBROSIO, IVAN CORRADO, GIACOMO PEZZANO, SARANTIS THANOPULOS, ANGELO DI SAPIO & BENEDETTO ANTONIO ELIA, FABIO CORIGLIANO, MICHELE ILLICETO, LUCA MANDARA

Continua a leggere ENDOXA/AUTO DA FENDOXA/VISIBILE/INVISIBILE, 3, 15, SETTEMBRE 2018/DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI/UNIVERSITÀ DI TRIESTE, 3, 15, SETTEMBRE 2018/DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI/UNIVERSITÀ DI TRIESTE

LA BILANCIA INFRANTA: IL PESO DELLE PAROLE, LA FOLLIA DEGLI STRUMENTI DI MISURAZIONE

MATTIA DE FRANCESCHI Da tempi immemori, il nostro rapporto con le parole è avvolto nella fine patologia della personificazione: significanti fragili e sempre in divenire, vibrazioni eteree modulate da pezzi di carne per l’uso di altri pezzi di carne, frattaglie intombate dietro vaghi grafemi su lapide di foglio, esse si trovano a dover sopportare il…

Continua a leggere LA BILANCIA INFRANTA: IL PESO DELLE PAROLE, LA FOLLIA DEGLI STRUMENTI DI MISURAZIONE

IL PRIMO NOMENCLATORE

PEE GEE DANIEL La sensazione fu quella di un vertiginoso risucchio, nel momento in cui venni strappato via a quell’inesistenza entro cui fino ad allora ero giaciuto. Il nulla che diviene qualcosa. Il nulla che si fa me. Fu un dolore lancinante a segnare questo passaggio, come se per nascere alla vita avessi dovuto prima…

Continua a leggere IL PRIMO NOMENCLATORE

UNO SGUARDO SUL NULLA

TONY KARED Era una donna dall’aspetto ancora giovanile, nonostante l’espressione tesa, dolorosa, del volto, i solchi nasolabiali scavati. Indossava sempre tailleur di colore scuro a cui abbinava profumi floreali molto delicati, creando uno strano contrasto tra l’austerità del portamento e la delicatezza che si percepiva standole vicino. Nella conversazione inseriva spesso citazioni in francese, parole…

Continua a leggere UNO SGUARDO SUL NULLA