Categoria: ENDOXA – BIMESTRALE

METAMORFOSI – EDITORIALE

RICCARDO DAL FERRO Ben lungi dall’essere una convinzione approfondita nel nostro animo, il fatto che tutto si trasformi diventa la scusa buona per non conservare quel che detestiamo. “Tutto si trasforma” viene usato come argomento per giustificare la fine di una relazione che l’altro vorrebbe conservare; “il cambiamento è l’essenza dell’universo” si pone come alibi…

Continua a leggere METAMORFOSI – EDITORIALE

METAMORFOSI DELLA MEMORIA

PIER MARRONE Sono oramai numerose le ricerche che mostrano come la nostra memoria individuale sia molto fallace, anche rispetto a eventi molto recenti. È celebre l’esperimento ideato nel 1999 dagli psicologi Christopher Chabris e Daniel Simons. L’esperimento è documentato da un video dove un gruppo di volontari si passano due palle da basket. Il compito…

Continua a leggere METAMORFOSI DELLA MEMORIA

DELLE METAMORFOSI OSSIA DELLA MOLTEPLICITÀ DELLE IMMAGINI DEL MONDO (E DEL TEOREMA DEL BRUCO)

FRANCESCA SCAMARDELLA La parola metamorfosi, dal greco metamorfosis, derivato di metamorfo (trasformare) indica la trasformazione, il cambiamento di forma di un’entità che assume una natura diversa. È forse Ovidio, seguendo la Teogonia di Esiodo, il primo autore classico a fornire una rappresentazione poetica della forza incredibile delle metamorfosi, nell’omonima opera, narrando il mutare delle forme in…

Continua a leggere DELLE METAMORFOSI OSSIA DELLA MOLTEPLICITÀ DELLE IMMAGINI DEL MONDO (E DEL TEOREMA DEL BRUCO)

ANAMNESI

PEE GEE DANIEL Un mattino d’estate, al risveglio da sogni inquieti, Giulio Sterna si trovò trasformato in un uomo di 45 anni. Sdraiato sulla schiena, sopra il sofà sfondato, gli bastava alzare anche di poco il capo per osservare un ventre lievemente abbottato, due gambe ricoperte da una peluria vagamente ingrigita, che terminavano con le…

Continua a leggere ANAMNESI

PER UNA METEMSOMATOSI POLITICA

ANDREA RACITI “Corpo politico”. Sembra a prima vista un sintagma paradossale. Quando giuristi e politologi si rivolgono alle più scottanti questioni riguardanti lo Stato, anche quando si riferiscono, in particolar modo, alla forma più avanzata e, per alcuni, crepuscolare di esso, ovvero lo Stato costituzionale, ne parlano in termini di descrizione somatica. Si tratta di…

Continua a leggere PER UNA METEMSOMATOSI POLITICA

LA METAMORFOSI DELLA SIMPATIA NELL’ERA DEL COVID19

LUCREZIA ROMUSSI La simpatia per Greci e Latini era un collegamento con l’Universo, per Adam Smith, invece, l’unico strumento necessario ai fini dell’etica a differenza di Hume che lo considera necessario ma non sufficiente. Insomma, la simpatia per secoli ha interessato il dibattito filosofico creando altresì interessanti e stimolanti confronti tra studiosi, ma oggi in…

Continua a leggere LA METAMORFOSI DELLA SIMPATIA NELL’ERA DEL COVID19

METAMORFOSI DELLE GERARCHIE ECOLOGICHE, OVVERO IL PIANETA DOVE GLI ANIMALI POTENZIATI HANNO RIDOTTO L’UOMO IN SCHIAVITÙ

MATTIA POZZEBON Nonostante la sua natura, al momento, germinale, la ricerca sul potenziamento animale non può essere più esclusa dalle maggiori questioni etico-filosofiche, anche perché ci sono segni che potrebbero indicare un passaggio dallo spazio della narrazione fantascientifica a quello della realtà che diviene oggetto di indagine.

Continua a leggere METAMORFOSI DELLE GERARCHIE ECOLOGICHE, OVVERO IL PIANETA DOVE GLI ANIMALI POTENZIATI HANNO RIDOTTO L’UOMO IN SCHIAVITÙ

IL VIAGGIO DELLA MORFOLOGIA

ENZA MARIA MACALUSO La morfologia si presenta al dibattito interdisciplinare nella sua veste di scienza della forma intorno agli anni trenta del Novecento, in concomitanza all’attività del medico-filosofo tedesco Viktor von Weizsäcker e alla sua riflessione teorica. Egli dedica i suoi primi studi alla fisiologia della percezione e ne delinea una vera e propria fenomenologia…

Continua a leggere IL VIAGGIO DELLA MORFOLOGIA

ARMONIA – EDITORIALE

PIER MARRONE Perché l’armonia ci dovrebbe piacere? Quando e a quali condizioni ci dovrebbe piacere? È chiaro che un qualche ideale di armonia è presente nelle nostre vite, ad esempio, quando osserviamo con piacere i corpi perfetti degli atleti di determinate discipline (non certamente il wrestling, almeno credo, e da noi nemmeno il sumo), o…

Continua a leggere ARMONIA – EDITORIALE

ARMONIE TOTALITARIE, RÈGNE DE L’HOMME, SOVIET DEI BUONI

PIER MARRONE Siamo abituati a considerare in molti casi una certa quantità di conflitto come uno degli ingredienti ineliminabili della nostra esistenza e della nostra presenza nella società. Siamo in conflitto con i genitori quando transitiamo per la fase dell’adolescenza, siamo in conflitto con l’altro sesso quando abbiamo obiettivi divergenti nella nostra vita emotiva. I…

Continua a leggere ARMONIE TOTALITARIE, RÈGNE DE L’HOMME, SOVIET DEI BUONI

DANTE E L’ARMONIA DEL PARADISO: “LE COSE TUTTE QUANTE HANNO ORDINE TRA LORO”

PAOLO CASCAVILLA Dante e Beatrice sono sulla vetta della montagna del Purgatorio. Beatrice guarda a lungo il sole, Dante fa altrettanto, riesce a sopportare la luce divenuta più intensa, e vede faville e bagliori, come se si fosse aggiunto giorno a giorno. Beatrice è rivolta alle sfere celesti, Dante la guarda negli occhi e avverte…

Continua a leggere DANTE E L’ARMONIA DEL PARADISO: “LE COSE TUTTE QUANTE HANNO ORDINE TRA LORO”

PALINTROPOS HARMONIE: LEIBNIZ E UN ESEMPIO DI PRATICA DELL’ARMONIA

FABIO CORIGLIANO 1.Gottfried Wilhelm Leibniz ottenne il baccalaureato in legge a Lipsia nel 1665, e la licenza di laurea ad Altdorf nel 1667. Trasferitosi poco più che ventenne a Norimberga, dove svolse la funzione di segretario di una società di alchimisti alla quale, a quanto pare dalla sua testimonianza, riuscì ad accedere attraverso la scrittura…

Continua a leggere PALINTROPOS HARMONIE: LEIBNIZ E UN ESEMPIO DI PRATICA DELL’ARMONIA

SUPERHARMONY

PEE GEE DANIEL Quest’oggi è il Big B-Day, sta a dire la ricorrenza dell’avvento del nostro beniamino volante su questo pianeta 70 anni fa, l’essere invulnerabile che nella sua superiore lungimiranza ha recato a questo marcio mondo serenità e prosperità mai prima saggiati.

Continua a leggere SUPERHARMONY

“IL PENSIERO COMUNE DI CIÒ CHE PENSA SEPARATAMENTE”: L’ARMONIA (IM)POSSIBILE TRA DIO, L’UOMO E L’IA

ROBERTO PAURA Nella serie di romanzi di Liu Cixin Il problema dei tre corpi ci imbattiamo in una civiltà intelligente, quella dei Trisolariani, abitanti del sistema di Proxima Centauri, che, tra le tante peculiarità che la rendono diversa dalla nostra, non conosce il concetto di “menzogna”. I Trisolariani non posso mentire perché i loro pensieri…

Continua a leggere “IL PENSIERO COMUNE DI CIÒ CHE PENSA SEPARATAMENTE”: L’ARMONIA (IM)POSSIBILE TRA DIO, L’UOMO E L’IA

UNA RECONDITA (DIS-)ARMONIA: POVERTÀ, GIUSTIZIA E ARTE NELL’OPERA DI GIACOMO PUCCINI

PIER GIUSEPPE PUGGIONI 1. Molte forme e declinazioni dell’arte hanno che fare con la ‘politica’, se con questo termine si può intendere l’azione in un contesto sociale e pubblico. Potremmo, infatti, dire che l’attività politica abbia una dimensione sociale, in quanto coinvolge l’interazione fra più individui, e un carattere pubblico, poiché implica la potenziale incidenza…

Continua a leggere UNA RECONDITA (DIS-)ARMONIA: POVERTÀ, GIUSTIZIA E ARTE NELL’OPERA DI GIACOMO PUCCINI

L’ARMONIA NASCOSTA È PREFERIBILE ALL’OVVIETÀ

CRISTINA RIZZI GUELFI Armonia /ar·mo·nì·a/ sostantivo femminile 1.Consonanza di voci o di strumenti in accordo tra loro 2 Per analogia, effetto particolare, per lo più gradevole, cui tendono i vari elementi di un’espressione compiuta; Dovreste guardare l’armonia delle cianfrusaglie. Dovreste sentire l’armonia in quel luogo indeterminato delle ore antimeridiane. Senza panacee musicali in tre quarti…

Continua a leggere L’ARMONIA NASCOSTA È PREFERIBILE ALL’OVVIETÀ

FILOSOFIA CONSOLATORIA

MATTIA ZANCANARO Trovandomi a riflettere sul termine “armonia” e cercando di capire che cosa, in relazione alle vicende dell’attualità, esso mi faccia balzare immediatamente agli occhi, ne concludo, più o meno convintamente, che oggi, innanzi tutto e perlopiù, tra la popolazione occidentale l’armonia è più un qualcosa di cui si va senza successo alla ricerca…

Continua a leggere FILOSOFIA CONSOLATORIA

GERARCHIZZARE L’ANIMALE

PIER MARRONE Nel 1935 la Germania è oramai nazista. Hitler ha conquistato il potere attraverso elezioni democratiche, un avvenimento che qualcosa dovrebbe dire a coloro che pensano che la democrazia sia un valore. Il nazismo progetta il dominio feudale sull’Europa occidentale, secondo i sogni politici di Hitler e quelli politici e religiosi di Himmler (che…

Continua a leggere GERARCHIZZARE L’ANIMALE

IL PALAZZO DI MERINGA

SAVERIO FATTORI Pit scende di sotto, hanno suonato tre volte, drin, drin, driiiiin, è il segnale convenuto, e il segnale tanto atteso, la loro è una delle ultime palazzine signorili con la portiera giù di sotto, la signora Marisa guarda storto, sa chi sono quei ceffi, li ha visti girare per il quartiere, parlottare in…

Continua a leggere IL PALAZZO DI MERINGA

E TU, QUANTI ANNI DI MOSTRI?

CRISTINA RIZZI GUELFI freak ‹frìik› s. ingl. [in origine «capriccio, ghiribizzo», poi anche con altri sign., tra cui «essere abnorme, mostro o capriccio di natura»] “Fisicamente, prima di nascere, fummo tutti mostri. E anche moralmente, per un tempo abbastanza lungo dopo esser nati.” Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954.  Si sa, l’essere umano ha…

Continua a leggere E TU, QUANTI ANNI DI MOSTRI?

PATER MONSTER

PEE GEE DANIEL  «Padre mostro, che assai ne hai peli sia santifischiato il tuo addome vanga il tuo ragno sia matta la tua volontà come al gelo così in serra baci oggi il nostro pene che ti diamo rimetti su noi mostri ebeti come noi li rimettiamo sui mostri bevitori non indurirci in tanta azione…

Continua a leggere PATER MONSTER