Tag: Lucrezia Romussi

L’ATTENZIONE DI SIMONE WEIL: DISTACCO DA SÉ E SCOPERTA NELL’ALTRO

LUCREZIA ROMUSSI “Molto spesso l’attenzione viene confusa con una sorta di sforzo muscolare. Quando si dice agli allievi: ‘Ora state attenti’, li si vede corrugare le sopracciglia, trattenere il respiro, contrarre i muscoli. Se qualche istante dopo si domanda loro a che cosa siano stati attenti, non sono in grado di rispondere. Non hanno fatto…

Continua a leggere L’ATTENZIONE DI SIMONE WEIL: DISTACCO DA SÉ E SCOPERTA NELL’ALTRO

LA METAMORFOSI DELLA SIMPATIA NELL’ERA DEL COVID19

LUCREZIA ROMUSSI La simpatia per Greci e Latini era un collegamento con l’Universo, per Adam Smith, invece, l’unico strumento necessario ai fini dell’etica a differenza di Hume che lo considera necessario ma non sufficiente. Insomma, la simpatia per secoli ha interessato il dibattito filosofico creando altresì interessanti e stimolanti confronti tra studiosi, ma oggi in…

Continua a leggere LA METAMORFOSI DELLA SIMPATIA NELL’ERA DEL COVID19

CONSAPEVOLEZZA SOGGETTIVA PER LA LIBERAZIONE DAL BIOPOTERE

LUCREZIA ROMUSSI Potere, una parola spesso usata, raramente compresa, e mai evitata, dal verbo latino poteo, in forma arcaica all’infinito posse, indica la capacità o disposizione di ” fare qualcosa” che nel tempo ha assunto anche l’accezione di “imporre il proprio volere a qualcun altro“. Potere, un vocabolo unico, dal significato astruso e contemporaneamente inconfondibile,…

Continua a leggere CONSAPEVOLEZZA SOGGETTIVA PER LA LIBERAZIONE DAL BIOPOTERE

LA LUSSURIA COME ESEMPIO DEL RAPPORTO IO-ESSO NELLA RELAZIONE DIALOGICA DI MARTIN BUBER

LUCREZIA ROMUSSI La lussuria, è uno dei 7 vizi capitali che provengono dalla Sacra Scrittura, ma non è la semplice dedizione ai piaceri sensuali. Gli approcci amorosi sono un mirabile gioco di seduzione che genera felicità e attesa. Tutto può apparire come un sogno dorato e un dolce vagheggiamento. Tuttavia, è significativo che spesso si…

Continua a leggere LA LUSSURIA COME ESEMPIO DEL RAPPORTO IO-ESSO NELLA RELAZIONE DIALOGICA DI MARTIN BUBER