ERETICO, CORSARO, LUTERANO

MARCELLO MONALDI

Pier-Paolo-Pasolini-Lecce

Chi si è definito tale (corsaro, eretico, luterano) non è Martin Luther o Lutero, il capofila dei riformatori cinquecenteschi della chiesa cattolica romana, bensì Pier Paolo Pasolini, che a dire il vero si è definito così per via indiretta, cioè attraverso le opere, o meglio attraverso i titoli di certe sue opere (in ordine di apparizione: Empirismo eretico (1972), Scritti corsari (1975), Lettere luterane (1976)). Continua a leggere “ERETICO, CORSARO, LUTERANO”

CONSEGUENZE DELLA RIFORMA

DEBORA SPINI

582af49c2f570_playmobil630

Cinquecento anni dopo l’affissione delle tesi contro la teologia scolastica alla porta della cattedrale di Wittenberg, un Lutero sorridente con la penna d’oca in mano è stato nel 2017 il giocattolo più venduto dalla Playmobil; sull’onda di quel successo, la ditta tedesca che ha prodotto anche un’animazione  sulla vita del Riformatore  rappresentata tutta da pupazzetti componibili. Continua a leggere “CONSEGUENZE DELLA RIFORMA”

ALLA FINE DI UN SOGNO STORICISTA

RICCARDO DAL FERRO

OnSycMOp

Stanotte ho sognato di poter prevedere, sulla base delle mie conoscenze storiche e filosofiche, tutto ciò che accadrà nei prossimi dieci anni. Fortunatamente poi mi sono svegliato tutto sudato.
Quant’è forte la tentazione di poter utilizzare le proprie competenze per avere chiaro quello che avverrà di noi e del mondo tra qualche giorno, anno, decennio? La tentazione è forte perché il futuro è l’incognita che tutti condividiamo e sulla quale ogni essere umano, nessuno escluso, cerca di capire qualche cosa di più, fallendo miseramente ad ogni occasione. Continua a leggere “ALLA FINE DI UN SOGNO STORICISTA”

UNA PAURA SEMPRE VERDE

ROBERTO FESTA

verde

Alla fine di gennaio ho partecipato al “Festival della cultura della libertà”, organizzato dall’Associazione dei liberali piacentini “Luigi Einaudi”, in collaborazione con Il Foglio e Radio Radicale. Il titolo della sessione nella quale dovevo intervenire come relatore, assieme a Guglielmo Piombini e Carlo Stagnaro, era “L’ecologismo radicale. Una minaccia contro l’uomo?”. Chi vuole vedere il clip dell’intera sessione può trovarlo all’URL https://www.radioradicale.it/scheda/498630?i=3661728. Continua a leggere “UNA PAURA SEMPRE VERDE”

IL FOGLIO BIANCO DELLA CREAZIONE

PAOLO PICHIERRI

foglio-biancoChe la creazione sia un concetto culturale e non scientifico può sembrare una proposizione ovvia, ma forse non lo è nell’accezione che appare a prima vista. Generalmente il tema è ricondotto alla dialettica tra fede e scienza, tra la concezione di un essere creato e la concezione che sia impossibile affermare scientificamente il concetto di creazione e soprattutto di un Chi lo avrebbe creato essendo Esso stesso increato. Se osserviamo la questione da un altro punto di vista, a valle, la creazione, per essere tale, dovrebbe aver introdotto nel reale alcunché di nuovo rispetto alla totalità delle possibilità di tutto ciò che è o potrebbe essere venendo potenzialmente generato. Continua a leggere “IL FOGLIO BIANCO DELLA CREAZIONE”

IL BUIO SULLA ZATTERA. PROGETTO PER UN READING FILOSOFICO

ROSARIO DIANADARIO GIUGLIANOPAOLO PROTA 

zattera

  1.  Introduzione

Vorremmo qui proporre in una sorta di fuga a tre voci i primi risultati di una riflessione comune che da qualche mese – sollecitati da un’intuizione visionaria di Paolo Prota – stiamo sviluppando sul quadro di Théodore Géricault, La zattera della Medusa (1819).

Occasione per il confronto è stata l’idea di scrivere insieme un reading filosofico da teatro incentrato sulla tela di Géricault, da mettere poi in scena nell’autunno di quest’anno.

Come si può facilmente immaginare, i testi e i bozzetti che seguono sono il frutto di un work in progress che dovrà essere ulteriormente elaborato e che necessita ancora di un’adeguata documentazione e di una più approfondita meditazione. Continua a leggere “IL BUIO SULLA ZATTERA. PROGETTO PER UN READING FILOSOFICO”