PROSSIMITÀ ACCIDENTALE

ANDREA RACITI  “(…) se la realtà è inconcepibile, allora dobbiamo forgiare dei concetti inconcepibili”  G.W.F. Hegel, Differenza tra il sistema filosofico di Fichte e quello di Schelling  Se esiste un legame tra poesia e filosofia, non può che emergere dal rapporto tra l’inconcepibile e il concetto. Questo rapporto si instaura all’interno del linguaggio. Il linguaggio…

Continua a leggere PROSSIMITÀ ACCIDENTALE

SE LA SEPARAZIONE È ANCORA PIÙ PROFONDA: AUTONOMIA ED ETERONOMIA DEL CAMPO FILOSOFICO

GIORGIO MAJER GATTI Questi drammatici anni di pandemia non hanno fatto eccezione riguardo alla presenza e alla partecipazione di filosofi e filosofe al dibattito pubblico, come era del resto prevedibile e auspicabile. È certamente in misura di questa drammaticità e della portata generale dell’evento tutt’ora in corso che tali interventi non si sono limitati a…

Continua a leggere SE LA SEPARAZIONE È ANCORA PIÙ PROFONDA: AUTONOMIA ED ETERONOMIA DEL CAMPO FILOSOFICO

AVVICINARSI ALLA POVERTÀ PER ALLONTANARSI DALLA RASSEGNAZIONE

PIETRO PIRO Un approccio “centrato sulla persona” fa comprendere come la povertà possa annidarsi in ogni aspetto dell’esistente. C’è una povertà di mezzi (economici, innanzitutto, ma non solo) una povertà cognitiva, una povertà sociale e relazionale, una povertà morale, una povertà sentimentale, una povertà di senso, una povertà spirituale. Quando queste povertà si concentrano tutte…

Continua a leggere AVVICINARSI ALLA POVERTÀ PER ALLONTANARSI DALLA RASSEGNAZIONE

INTELLIGENZA, 6, 34, NOVEMBRE 2021/ DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI/UNIVERSITÀ DI TRIESTE/ DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA/UNIVERSITÀ DELLA CAMPANIA

SCRITTI E IMMAGINI DI MAURIZIO BALISTRERI, FERDINANDO MENGA, PIER MARRONE, MAURO MARTINI, FRANCESCO SALVETTI, VITTORIO MAZZIA, SANDRO BRIGNONE, RENATO GRIMALDI, SILVIA PALMIERI, LUIGI CAMERIERO, PEE GEE DANIEL, CRISTINA RIZZI GUELFI, FABIO POLIDORI, ANTONIO MARTURANO, ALBERTO ROMELE, GIACOMO PEZZANO, ROBERTO FESTA, LUIGI CAMERIERO

Continua a leggere INTELLIGENZA, 6, 34, NOVEMBRE 2021/ DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI/UNIVERSITÀ DI TRIESTE/ DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA/UNIVERSITÀ DELLA CAMPANIA

INTELLIGENZA – EDITORIALE

MAURIZIO BALISTRERI L’intelligenza è sopravvalutata: ancor prima di chiederci che cosa sia e accorgerci che la domanda non è per nulla banale, l’impressione che si può avere è che in fondo ci sono capacità molto più importanti. Avere a che fare con una persona poco sveglia può mettere alla prova, perché alle volte una spiegazione…

Continua a leggere INTELLIGENZA – EDITORIALE

PRENDITI UNA PASTICCA, SENTI A ME! MA SCEGLI QUELLA INTELLIGENTE!

MAURIZIO BALISTRERI Sembra che siamo ormai pronti ad una nuova era della medicina: non pensate subito agli interventi sul patrimonio genetico o ai robot che si prendono cura delle persone fragili. Le vecchie medicine, quelle che usiamo abitualmente quando stiamo male, stanno diventando intelligenti perché è sufficiente inserire nella loro composizione piccolissimi dispositivi ed esse…

Continua a leggere PRENDITI UNA PASTICCA, SENTI A ME! MA SCEGLI QUELLA INTELLIGENTE!

PSICOPOTERE E BATTAGLIA PER L’ATTENZIONE: TEMPI E FORME DELL’INTELLIGENZA SOCIALE PER UNA CURA POSTPANDEMICA

FERDINANDO MENGA I. Dalla crisi pandemica che stiamo attraversando da più di un anno a questa parte abbiamo tratto diversi insegnamenti. In particolar modo, essa ha acceso i riflettori sull’aspetto della vulnerabilità condivisa e, di conseguenza, sull’importanza di dar fondo a nuove strategie d’intelligenza collettiva in grado di proporre, in vista di una ripartenza, forme…

Continua a leggere PSICOPOTERE E BATTAGLIA PER L’ATTENZIONE: TEMPI E FORME DELL’INTELLIGENZA SOCIALE PER UNA CURA POSTPANDEMICA

VIVA LA MAMMA! LE EMOZIONI INTELLIGENTI DI MARTHA CRAVEN NUSSBAUM

PIER MARRONE Di qualcuno devi pur fidarti, no? Infatti, se hai bisogno di occuparti del bene di qualcosa di specifico, dovresti andare da qualcuno che ha le corrette conoscenze vere giustificate relativamente a quell’oggetto ed è considerato un esperto nel campo di cui fa parte quell’oggetto. È un argomento che nella storia umana è stato…

Continua a leggere VIVA LA MAMMA! LE EMOZIONI INTELLIGENTI DI MARTHA CRAVEN NUSSBAUM

ASSISTENZA E SUPPORTO AI TEMPI DEI ROBOT

MAURO MARTINI, VITTORIO MAZZIA, FRANCESCO SALVETTI La crescente richiesta di operatori sanitari ha ispirato i produttori di robot e ricercatori di tutto il mondo a progettare piattaforme di assistenza autonome per categorie non completamente autosufficienti, ricerche che impegnano il Centro Pic4Ser del Politecnico di Torino. Infatti, una piattaforma robotica sufficientemente autonoma aprirebbe la possibilità di…

Continua a leggere ASSISTENZA E SUPPORTO AI TEMPI DEI ROBOT

INTELLIGENZA ARTIFICIALE E SOCIAL ROBOT: APPLICAZIONI NEL SISTEMA DI RIPRODUZIONE BIOPSICHICO

SANDRO BRIGNONE, RENATO GRIMALDI, SILVIA PALMIERI I social robot: intelligenze artificiali embodied In questo breve intervento illustreremo l’importanza di alcune ricerche che abbiamo svolto nel Laboratorio di simulazione del comportamento e robotica educativa “Luciano Gallino” presso il Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione dell’Università di Torino. Parlare di Intelligenza Artificiale (IA) oggi significa discutere di…

Continua a leggere INTELLIGENZA ARTIFICIALE E SOCIAL ROBOT: APPLICAZIONI NEL SISTEMA DI RIPRODUZIONE BIOPSICHICO

LA MACCHINA AMMAZZASCEMI

PEE GEE DANIEL “Basta! Basta! Basta!”. Anche quel giorno il Prof. King Fu fece ritorno al suo laboratorio sbraitando contro il mondo esterno e, segnatamente, contro chi lo abitava (ancor più partitamente verso i propri consimili) e trincerandocisi convinto, come ogni volta, a non più uscirne, isolato là dentro almeno sino a quando il suo…

Continua a leggere LA MACCHINA AMMAZZASCEMI

LA MADRE DEGLI INTELLIGENTI È IN MENOPAUSA

CRISTINA RIZZI GUELFI intelligenza /in·tel·li·gèn·za/ sostantivo femminile C’è quella parte di cervello dove l’intelligenza dovrebbe circumnavigare un mappamondo senza tempo. C’è quella parte di cervello che insieme ai corni e ai timpani di Strauss dovrebbe chiedere asilo al calamaio. C’è quella parte del cervello dove alloggia la prontezza d’ingegno. Quella con un abbaino infisso nel…

Continua a leggere LA MADRE DEGLI INTELLIGENTI È IN MENOPAUSA

INTELLIGENZA E PENSIERO

FABIO POLIDORI Difficile rinunciare all’idea che l’intelligenza sia un valore, per di più un valore assolutamente positivo. Anche nei casi in cui la si ritrovi al servizio di intraprese malvagie, un margine di ammirazione, magari pudica e silenziosa, sembra non esserle lesinato. Il senso comune non ha difficoltà, insomma, ad ammirare individui e prestazioni che…

Continua a leggere INTELLIGENZA E PENSIERO

ETICA DEL LAVORO NELL’ERA DA DISOCCUPAZIONE DA AI

ANTONIO MARTURANO Introduzione Il problema della disoccupazione negli esseri umani è tema ricorrente nel pensiero filosofico conteporaneo. In particolare, quello della disoccupazione tecnologica è tema ampiamente discusso non solo con Marx, ma anche durante i grandi anni delle crisi economiche che attanagliarono l’Inghilterra a cavallo tra il 1800 e il 1900. Pensatori del calibro di…

Continua a leggere ETICA DEL LAVORO NELL’ERA DA DISOCCUPAZIONE DA AI

INTELLIGENZE ARTIFICIALI E STUPIDITÀ UMANE

ALBERTO ROMELE L’intelligenza è sopravvalutata. Cerchiamo l’intelligenza dappertutto: negli umani, negli animali, nelle macchine e persino nelle piante. Leggevo qualche giorno fa la pagina Wikipedia in francese su “Intelligenza Artificiale”. La pagina definisce l’IA come “l’insieme delle teorie e delle tecniche messe in opera per realizzare delle macchine capaci di simulare l’intelligenza umana”. Prospettiva riduttiva,…

Continua a leggere INTELLIGENZE ARTIFICIALI E STUPIDITÀ UMANE

LA DECISIONE SBAGLIATA DI BENJAMIN FRANKLIN: INTELLIGENZA E RAZIONALITÀ NELL’EPIDEMIA

ROBERTO FESTA Benjamin Franklin, la scelta razionale delle amanti e l’arte di scoreggiare orgogliosamente A partire dal 1969, quando vennero ritirati i biglietti da 500$ e quelli di taglio maggiore, la banconota statunitense con il taglio più alto è quella da 100$, che ha recentemente superato la circolazione del biglietto da 1$, diventando così la…

Continua a leggere LA DECISIONE SBAGLIATA DI BENJAMIN FRANKLIN: INTELLIGENZA E RAZIONALITÀ NELL’EPIDEMIA

METAMORFOSI, 6, 33, SETTEMBRE 2021/ DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI/UNIVERSITÀ DI TRIESTE/ DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA/UNIVERSITÀ DELLA CAMPANIA

SCRITTI E IMMAGINI DI RICCARDO DAL FERRO, STEFAN LORENZ SORGNER, KEVIN DE SABBATA,PIER MARRONE, CRISTINA RIZZI GUELFI, FRANCESCA SCAMARDELLA, PEE GEE DANIEL, TOMMASO GAZZOLO, PAOLO CASCAVILLA, ANDREA RACITI,LUCREZIA ROMUSSI, MATTIA POZZEBON, ENZA MARIA MACALUSO, FABIO CIARAMELLI

Continua a leggere METAMORFOSI, 6, 33, SETTEMBRE 2021/ DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI/UNIVERSITÀ DI TRIESTE/ DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA/UNIVERSITÀ DELLA CAMPANIA

METAMORFOSI – EDITORIALE

RICCARDO DAL FERRO Ben lungi dall’essere una convinzione approfondita nel nostro animo, il fatto che tutto si trasformi diventa la scusa buona per non conservare quel che detestiamo. “Tutto si trasforma” viene usato come argomento per giustificare la fine di una relazione che l’altro vorrebbe conservare; “il cambiamento è l’essenza dell’universo” si pone come alibi…

Continua a leggere METAMORFOSI – EDITORIALE

IL POETA DI FRONTE ALLA METAMORFOSI.PANDEMIA, GUERRA E CRISI: LA NOSTRA TERRA DESOLATA

RICCARDO DAL FERRO Datta. Dayadhvam. Damyata. Le tre parole con cui si conclude La terra desolata di T.S. Eliot risuonano enigmatiche e oscure per la mente umana che cerca e produce continuamente significati. Di fronte alla distruzione della Prima Guerra Mondiale, le voci che si susseguono nel grande poema tentano di ritrovare un sentiero perduto,…

Continua a leggere IL POETA DI FRONTE ALLA METAMORFOSI.PANDEMIA, GUERRA E CRISI: LA NOSTRA TERRA DESOLATA

METAMORFOSI DELLA MEMORIA

PIER MARRONE Sono oramai numerose le ricerche che mostrano come la nostra memoria individuale sia molto fallace, anche rispetto a eventi molto recenti. È celebre l’esperimento ideato nel 1999 dagli psicologi Christopher Chabris e Daniel Simons. L’esperimento è documentato da un video dove un gruppo di volontari si passano due palle da basket. Il compito…

Continua a leggere METAMORFOSI DELLA MEMORIA

ATTENDENDO METAMORFOSI ISPIRATE AL PARADIGMA DELLA MITOPOIESI

CRISTINA RIZZI GUELFI metamorfosi /me·ta·mòr·fo·ṣi/ sostantivo femminile Trasformazione di un essere o di un oggetto in un altro di natura diversa, come elemento tipico di racconti mitologici o di fantasia, spesso consacrati in opere letterarie, spec. del mondo classico.     “Andremo di metamorfosi in metamorfosi, inesauribilmente. Non perdiamo nulla perché siamo tutto” Alejandro Jodorowsky…

Continua a leggere ATTENDENDO METAMORFOSI ISPIRATE AL PARADIGMA DELLA MITOPOIESI

DELLE METAMORFOSI OSSIA DELLA MOLTEPLICITÀ DELLE IMMAGINI DEL MONDO (E DEL TEOREMA DEL BRUCO)

FRANCESCA SCAMARDELLA La parola metamorfosi, dal greco metamorfosis, derivato di metamorfo (trasformare) indica la trasformazione, il cambiamento di forma di un’entità che assume una natura diversa. È forse Ovidio, seguendo la Teogonia di Esiodo, il primo autore classico a fornire una rappresentazione poetica della forza incredibile delle metamorfosi, nell’omonima opera, narrando il mutare delle forme in…

Continua a leggere DELLE METAMORFOSI OSSIA DELLA MOLTEPLICITÀ DELLE IMMAGINI DEL MONDO (E DEL TEOREMA DEL BRUCO)

ANAMNESI

PEE GEE DANIEL Un mattino d’estate, al risveglio da sogni inquieti, Giulio Sterna si trovò trasformato in un uomo di 45 anni. Sdraiato sulla schiena, sopra il sofà sfondato, gli bastava alzare anche di poco il capo per osservare un ventre lievemente abbottato, due gambe ricoperte da una peluria vagamente ingrigita, che terminavano con le…

Continua a leggere ANAMNESI

“BUT I WAS SO MUCH OLDER THEN / I’M YOUNGER THAN THAT NOW”

TOMMASO GAZZOLO Dafne, inseguita da Febo e nell’impossibilità di fuggire, si trasforma in albero: Qua nimium placui, mutando perde figuram – per sfuggire al desiderio di, Dafne si pietrifica, mutando figura. Come Catherine Malabou ha osservato, la “metamorfosi” classica, il divenire, non importa alcuna perdita di identità: divenendo altro, io resto sempre, tuttavia, a essere…

Continua a leggere “BUT I WAS SO MUCH OLDER THEN / I’M YOUNGER THAN THAT NOW”